Che tu voglia aprire una birra dopo un anno (o forse anche più) oppure metterla al fresco per questo fine settimana è importantissimo conservarla nel modo corretto. Inoltre, bisogna anche trattare bene la tua birra durante e dopo averla versata per gustarla al meglio. In questo articolo abbiamo raccolto i migliori consigli da condividere con te!

Bevi birra fresca

Iniziamo con le birre che non vuoi conservare e queste di solito sono Pilsner, IPA (incluso tutti i sottostili come Session, Double, New England, ecc.) e molte birre Bionde. La regola per queste birre è abbastanza semplice: più il gusto di una birra dipende dagli aromi del luppolo, più è da bere fresca. Gli aromi fruttati del luppolo evaporano rapidamente ed i vecchi luppoli iniziano ad avere un sapore un po’ di formaggio...non proprio gustoso!

Conservare la birra brevemente

Tuttavia, capiamo che non sempre hai il lusso di poter mettere le mani su una birra appena riempita e berla lo stesso pomeriggio. E fino a quando potrai finalmente berla, dovrai conservarla da qualche parte. A questo punto due cose sono importanti: la luce e la temperatura. Innanzitutto, dovresti conservare la birra (soprattutto se è in bottiglia e non in lattina) in un luogo al buio, perchè la luce del sole può influenzare gli alfa acidi del luppolo. Importante da sapere è che le birre Bionde ne soffrono più delle birre scure.

A temperature troppo alte, una birra si ossida ed ha il sapore di cartone. Anche la stabilità della temperatura è importante. Per esempio, se metti la tua birra nel fienile dove ci sono 5°C di notte e 20°C di giorno, della tua birra non ne rimarrà nulla. Quindi mantieni la birra al fresco e al buio.

Perchè la mia birra muore?

Anche dopo aver versato una birra, è importante trattarla bene. Un bicchiere di birra chiara che si trova in giardino in pieno sole avrà un sapore meno buono dopo pochi mnuti. Anche il contatto con l’ossigeno non fa bene alla tua birra.

Ricorda sempre le seguenti regole:

  • La schiuma protegge la tua birra dall’ossigeno;
  • Un bicchiere pulito crea un’ottima schiuma;
  • Acido e grasso distruggono la tua schiuma (quindi non gettare un limone nella tua birra);
  • Evita la luce solare diretta;
  • È meglio versare un bicchiere piccolo due volte rispetto ad un bicchiere grande contemporaneamente.

Ed i fusti The SUB?

Tutti questi suggerimenti si applicano anche alla birra The SUB. Per questo motivo è meglio non conservare le tue birre per troppo tempo.

È anche importante mantenere i fusti The SUB al buio e al fresco. In questo modo puoi goderti la tua birra appena spillata al meglio.

Birra scaudta: si può bere?

Si, puoi bere la birra anche dopo la data di scadenza e non ti sentirai male. A causa dell’ebolizzione durante il processio di fermentazione ed anche grazie all’alcol ed il luppolo, una birra non può contenere batteri o germi.

Tuttavia, la birra può avere un sapore molto diverso dopo la data di scadenza e questo effetto di solito non è positivo. Quindi le cose più importanti sono l'olfatto ed il gusto! Non sono buoni? Allora non berla.

Il gusto negativo diventerà ancora più evidente se la birra non è stata conservata correttamente. A volte, però, questo cambiamento nel gusto è voluto e gli appassionati conservano la loro birra di proposito fino a dopo la data di scadenza.

Conservare e far maturare la birra più a lungo

Alcuni appassionati credono che la birra sia lì per essere bevuta. Nessuno ne beneficia se rimane in cantina e di sicuro si rende più giustizia alla stessa birra gustandola. Allo stesso tempo è anche molto interessante sperimentare il cambio in gusto che subisce la birra quando la conservi più a lungo.

Quali birre si possono conservare?

Al contrario delle birre indicate sopra, ci sono altre birre che sono particolarmente adatte ad una conservazione più lunga. Gli stili di birra scura e più forti come la Stout e Quadruple possono essere lasciati anche per diversi anni. Alcuni esempi di stili di birra che possono conservarsi a lungo termine sono:

  • Dubbel
  • Quadrupel o Barley Wine
  • Stout
  • Bockbier
  • Geuze o Lambiec

Tuttavia, ci sono anche molte birre che non rientrano necessariamente in questi stili e che possono comunque essere conservate bene. Ad esempio Orval, anche nota per il cambio nel sapore che subisce la birra.

Cosa succede al gusto quando conservi la birra?

Cosa succede esattamente al gusto dipende dallo stile di birra e dalla stessa birra. In generale, possiamo dire che le birre conservate più a lungo diventano più morbide, più rotonde, più dolci e più complesse nel gusto. Anche l’anidride carbonica diminuerà nel tempo.

Per esempio, con una Quadrupel potresti scoprire più note di frutta secca se la assaggi accanto ad una edizione più “fresca” della stessa birra. Altre birre possono sviluppare note di porto, whisky e brandy. Geuze e Lambic perderanno un po’ del tagliente sapore aspro ed avranno un sapore un po’ più rotondo e fruttato.

Come conservi la birra?

Luce, temperatura e umidità

Quando conservi la birra è importante farlo in un luogo buio, fresco e stabile. In questo caso fresco e stabile sono le parole chiave, perchè non deve necessariamente essere “freddo”. Conserva le tue bottiglie in una canitina dove la temperatura è sempre di 12°C piutttosto che in un frigorifero dove, aprendo e chiudendo la porta, oscilla tra 5°C e 10°C .

Un altro fattore importante per conservare la birra è l’umidità del luogo di conservazione. Se è troppo alta, il tappo può arrugginirsi e quindi perdere. Quindi la birra può fuoriuscire dalla bottiglia o entrare in contatto con l’ossigeno. Quell’ossigeno provoca l’ossidazione, dando alla tua birra il sapore di un giornale bagnato. Per niente gustoso!

Conservare la birra in posizione verticale o orizzontale?

La regola empirica è conservare una bottiglia con un tappo di sughero in modo orizzontale, mentre le altre in modo verticale. Questo perchè il sughero può seccarsi e sbriciolarsi, mentre un normale tappo si arrugginirà se entra in contatto con l’umidità.