Bestes belgisches Bier: Top 10

Birre Belghe: le 10 migliori

Un piccolo paese in cosa può essere grande? Nella birra! Stiamo ovviamente parlando del Belgio, dove la cultura e tradizione brassicola è protetta ufficialmente dalle Nazioni Unite.

Il Belgio occupa solo lo 0,0006% della superficie terrestre e per questo motivo si va a collocare nella lista dei 100 paesi più piccoli al mondo. Ma quando si tratta di birre, sicuramente il Belgio ha la sua nota fama. Non per niente le birre belghe sono state riconosciuta Patrimonio dell’UNESCO.

Le migliori birre belghe?

La nostra lista di 10 birre è basata su alcuni criteri: la popolarità che hanno sul nostro sito, le preferenze del nostro team di Beerwulf, premi vinti ed il punteggio che hanno su Untappd (un’app per recensire le birre). Ti presentiamo qui di seguito le birre in ordine casuale:

Quella amata dal pubblico: Tripel Karmeliet

Questa Tripel prodotta con 3 cereali è in assoluto la più amata dal pubblico. Rimane anche la birra belga preferita dal nostro team di Beerwulf. Si aggiudica anche un bel 4 stelle su Untappd, un punteggio basato su almeno 237,000 recensioni! Se così tanti appassionati ed amanti della birra danno un punteggio così alto, ci sarà un motivo.

Questa Tripel forte (8,4% di alcol) viene prodotta con orzo, grano ed avena. Una fantastica birra con un perfetto equilibrio. Buona da abbinare a diversi tipi di formaggi, ancora meglio con il cremoso brie.

La stilosa: Affligem Blond

Belgian Blond è uno stile di birra molto popolare già da anni. Niente di pazzesco, perché una buona bionda deve essere gustosa e liscia, ma non troppo pesante, dolce e con un gusto amaro equilibrato.

È proprio così la Affligem Blond! Il tipico lievito Affligem dona un tono fruttato a quella che è la bionda più venduta, molto spesso riconosciuta anche come una delle preferite dal nostro team di Beerwulf.

La Trappista scura e forte: Chimay Blu

La prima birra scusa della lista, oltre ad essere la prima Trappista: Chimay Blu, conosciuta anche come Grande Réserve. Ti piacciono le birre Tripel, ma meno quelle scure? Allora lasciati convincere dal re di Chimay. Il malto scuro rimane sottile e puoi gustarlo sotto forma di caramello e toffee.

Chimay Blu matura bene anche nel tempo. Dopo qualche anno i sapori diventano un pò più morbidi, dolci e “maturi” e possono anche svilupparsi, per esempio, dei sapori che arrivano dal porto. Vale la pena aspettare!

La pericolosa Duvel

Può essere più iconica? Molto spesso viene copiata, ma non esiste uguaglianza. Forte, gustosa, accessibile e pericolosamente bevibile, questa è Duvel.

Con un grado alcolico dell’8,5% la Duvel è un tipico colosso belga. L’acol regala una dolce esperienza. I luppoli Saaz e Styrian Golding donano un carattere fruttato, che ti ricorda l’arancia. Il retrogusto è liscio ed anche leggermente pepato.

Una birra forte, ma non complessa. Questo la rende la birra per cui dire “è sempre buona!”. Ancora più buona se accompagnata da pesce bianco: semplicemente da gustare!

Kwak nel bicchiere del cocchiere

Con una solida posizione nella lista delle 10 birre preferite e più vendute c’è Pauwel Kwak, ed è qui per restarci. In questa birra color ambrato puoi gustare il caramello e le note speziate, insieme ad un sapore di arancia. È leggermente dolce e piacevolmente amara. Se è così amata da tanti ci sarà un motivo!

Conosciuto in tutto il mondo è il suo bicchiere del cocchiere con il suo manico in legno. Un bicchiere molto ricercato, la tradizione racconta: se ordini una Kwak, devi lasciare una scarpa al bar come deposito per il bicchiere. Se un bar serve Kwak lo riconosci subito dalla sua cesta piena di scarpe appesa al soffitto.

Westmalle Tripel: la madre di tutte le Tripel

Secondo tanti è l’inventore dello stesso stile: Westmalle Tripel. Viene prodotta tra le mura dell’Abbazia di Nostra Signora del Sacro Cuore, vicino ad Anversa. Ora abbiamo un’altra birra Trappista nella nostra lista.

Dire che è stato l’inventore è forse troppo, ma fatto sta che Westmalle è stato il primo birrificio ad usare con successo il nome Tripel per la sua birra più forte e da qui, molti altri birrai, ne hanno preso esempio.

È comunque certo che si tratta di una fantastica Tripel, ricca di aromi fruttati come la banana e pera e con un certo tocco speziato. La birra ha un perfetto equilibrio tra il corpo pieno e la sua morbidezza.

Malheur 12

Con oltre l’11,5% di alcol la Malheur 12 è sicuramente la birra più forte della nostra lista.

Questa birra scura e forte va gustata con calma. Gli aromi della frutta rossa, dell’uva passa e della pera caramellata si conciliano perfettamente con note maltate di caramello. La birra ha un corpo abbastanza pieno, ma è pericolosamente facile da bere. Il retrogusto è caldo e dolceamaro.

Questa birra non è pastorizzata, non filtrata ed ha una seconda fermentazione in bottiglia. Di per sè questa non è di certo un’esclusiva - una cosa abbastanza comune in tante birre belghe – ma in combinazione con il malto scuro e l’alta percentuale alcolica è un’ottima birra da conservare, paragonabile quindi alla Chimay Blauw. Gustosi sapori, come ciliegie e porto, possono svilupparsi fino a dopo la data di scadenza.

La Chouffe Blonde D'ardenne

Una lista delle miglior birre belghe non è completa senza la più conosciuta al mondo: La Chouffe. Ciò che ha sicuramente contribuito alla fama è l’amichevole ometto sulla sua etichetta: se dici gnomo, dici La Chouffe!

La Chouffe è molto invitante con il suo colore dorato e la schiuma abbondante. La prima cosa che si nota sono le note di coriandolo, buccia di arancia e mandarino. Ha un sapore piacevolmente dolce, ma anche fresco e fruttato. Il retrogusto è piacevolmente dolce e forte.

Troubadour Magma

Il birrificio The Musketeers è stato fondato nel 1999, tra i birrifici che esistevano da decenni e quelli più nuovi. Fin da quel momento è stata prodotta birra con successo e dal 2019 viene prodotta anche nelle proprie cisterne.

Troubadour Magma è stata introdotta nel 2010 e unisce le proprietà di una Tripel e una IPA. L’aroma fruttato e il gusto amaro tipici di una IPA, con il corpo e l’alto contenuto alcolico di una Tripel. Praticamente il meglio dei due mondi!

Boon Mariage Parfait

Concludiamo con una birra abbastanza avventurosa, ma anche molto interessante, perché la prima cosa che ti colpisce di una Boon Mariage Parfait è il suo sapore aspro e piacevolmente acido.

Questa Geuze è una miscela di diverse Lambic (birre a fermentazione spontanea) e fatte maturare per almeno tre anni in barili in legno. Questo tipo di miscela è una vera arte per ottenere il giusto equilibrio dei sapori. Ogni barile di Lambic deve raggiungere delle sue specifiche proprietà per poi miscelare in una fantastica Geuze. Alla fine viene aggiunto il 5% di una Lambic giovane per riattivare la fermentazione in bottiglia.

Questo porta ad una birra molto complessa che, oltre all’acidità, è anche fruttata (agrumi e mela verde), con aromi legnosi (vaniglia, quercia e tannino) e acidi simili al vino. Poiché rimangono pochi zuccheri residui, il retrogusto è ben asciutto.

La Mariage Parfait viene prodotta una volta l’anno, motivo per il quale viene messo l’anno di produzione sulla bottiglia. La birra difficilmente si deteriora, puoi tenerla al sicuro per diversi anni, preferibilmente in cantina. Con il tempo, anche i sapori diventano più equilibrati e morbidi.

Malheur 12

Birra Quadrupel | 11,5% | 33 cl

€ 3,39

Duvel

Birra Bionda | 8,5% | 33 cl

€ 2,59
Temporaneamente esaurito

Boon Geuze Mariage Parfait

Birra Acida | 8,0% | 38 cl

€ 4,39
Temporaneamente esaurito

Tripel Karmeliet

Birra Tripel | 8,4% | 33 cl

€ 2,69
Temporaneamente esaurito

Chimay Blauw

Birra Quadrupel | 9,0% | 33 cl

€ 2,89
Temporaneamente esaurito

Pauwel Kwak

Birra Ambrata e Rossa | 8,4% | 33 cl

€ 2,79
Temporaneamente esaurito

Westmalle Tripel

Birra Tripel | 9,5% | 33 cl

€ 2,59

La Chouffe Blonde D'ardenne

Birra Bionda | 8,0% | 33 cl

€ 2,69

Troubadour Magma

IPA | 9,0% | 33 cl

€ 3,09