Birra Baladin

La birra che ha segnato la storia della birra artigianale italiana

banner image

Birrificio Baladin

Teo Musso, fondatore e mastro birraio di Baladin, non ha mai avuto voglia di bere vino. Da adolescente, suo padre lo "costrinse" a bere vino fatto in casa durante un pasto, ma nonostante ciò Teo continuò a preferire di gran lunga la birra. Fino a diventare una vera passione!

A Cuneo nel 1986 apre insieme a sua moglie la birreria Baladin, da cui poi la stessa birra ne ha preso il nome. Fin dall’inizio riuscivano ad offrire oltre 200 birre provenienti dall’estero e principalmente dal Belgio. Dopo circa 10 anni si trasforma in brewup e vengono prodotte le prime proprie birre, tra cui la Blonde e Ambrée.

Per approfondire la sua conoscenza, Teo trascorrere un periodo in Belgio tra la Brasserie d’Achouffe e Brasserie a Vapeur, dove impara diversi aspetti sulle produzione di birra, come quello tecnico, filosofico ed emotivo. Tutto questo accompegnerà per sempre il suo modo di fare la birra.

Produzione della birra

Tornato in Italia crea il primo locale per la produzione della sua prima Baladin. Le poche birre prodotte furono inizialmente servite solo alla spina, ma un anno dopo Teo iniziò a pensare ad un'estensione e all'uso delle bottiglie. La creazione di nuove ricette si è rivelata una passione, Teo tira fuori dalla manica una ricetta dopo l'altra. Attualmente serve oltre 30 birre vendute principalmente in Italia, ma anche in buona parte all'estero. L'obiettivo di Teo è chiaro: produrre birre con una forte personalità, sia nel gusto sia nell'immagine. Infatti, nel 2003 nasce Selezione Baladin, la società che si occupa di vendere in Italia e all’estero le birre ed anche altri prodotti di alta qualità.

Dove comprare la birra Baladin

Ordina su Beerwulf, la migliore piattaforma che porta la birra direttamente a casa tua. Tutte le confezioni piene, ossia con 16 birre, non hanno costi di spedizione.