IPA: La birra di oggiMeno navi, molti più luppoli

Cosa è una birra IPA? Se dici India Pale Ale e stai per parlare della sua gloriosa storia delle navi che trasportavano birra luppolata in barili...fermati qui e torna indietro di qualche secolo.

La storia della birra forte e luppolata è stata adattata e mitizzata in una sorta di racconto semplificato e non propriamente vero. Certo, la birra salpò per l’India, il viaggio in mare influenzò il suo sapore e per i generali assetati che avevano la possibilità di importare il ghiaccio probabilmente era una birra con un ottimo gusto. Ma noi non possiamo e non dobbiamo berla oggi!

Tutto sta nei luppoli

La birra IPA è di oggi! Ha sicuramente preso ispirazione dalle birre di allora, con quel gusto forte,  robusto e fortemente luppolate. Ma queste sono state modernizzate negli anni ‘80, poi di nuovo nel 2000 e negli anni successivi ancora ritoccate con luppoli di agrumi, tropicali, resinosi e audaci dall’America nordoccidentale. 

Al giorno d’oggi l’IPA ha un solo significato: il luppolo! Ce ne sono così tante e di tante specie: profumati, luminosi e agrumati. Tanto da aver bisogno anche di una parola da mettere davanti per capire da quale famiglia provengono: American IPA, Double IPA, Triple IPA, Session IPA, New England IPA e tanti altri ancora.

big ship IPA

 

Trovare la giusta IPA?

Quando vedi il nome IPA hai già delle aspettative, così come quando bevi una lager e ti aspetti che sia secca, rinfrescante e con circa il 5% di alcol. Con una India Pale Ale ti aspetti un colore dorato ed ambrato, luppolo agrumato ed un gusto più amaro. Un esempio è la Gandolf IPA con il suo colore brillante, con riflessi sull’arancio e note esotiche che viene preparata con il luppolo Citra. 

Leggi anche..

Le 10 migliori birre belghe
Cosa è la birra Pale Ale?
IPA Quiz: sei un esperto?